Descrizione Progetto

L’endodonzia rappresenta quella branca dell’odontoiatria che si occupa della morfologia,  fisiologia e patologia dei tessuti che stanno all’interno del dente e che costituiscono la polpa
dentale. Nel caso di un dente cariato, i batteri raggiungono la polpa dentale, questa si infiamma  e provoca dolore: l’infiammazione del nervo, può propagarsi nell’osso provocando granulomi e
ascessi.
Per risolvere questo problema, si interviene con una terapia canalare o “devitalizzazione”. Con  questa pratica si va a rimuovere il tessuto necrotico e si sostituisce con materiale inerte e
sigillante. Il trattamento può essere suddiviso nelle seguenti fasi:
• Realizzazione della cavità per accedere alla camera pulpare;
• Rimozione del tessuto contenuto nei canali;
• Detersione e sagomatura dei canali;
• Otturazione dei canali con un materiale biocompatibile che garantisca un sigillo stabile nel  tempo.

In alcuni casi il dentista si trova a dover controllare e diagnosticare lo stato di alcune cure datate che nel tempo hanno perso la loro efficacia e il paziente a distanza di tempo, si trova ad  accusare dolore. Questo è dovuto al fatto che, in presenza di stress o carichi eccessivi, il dente  devitalizzato è piu esposto al rischio di frattura. E’ il caso di fare un ritrattamento di canali già
curati.